The Dressupper Journal
23 Mag

Yes, please; No, thanks!

Yes and No: la moda influisce sulla società?

o-HILLARY-facebook

Yes, please! L’altro giorno, leggendo Vogue Nederland, mi è venuto da riflettere su una cosa. In copertina ho trovato scritto a caratteri cubitali il nome di Hillary Clinton, sotto, qualcosa nella lingua locale che (purtroppo!) non capisco. Sono andato a cercare all’interno l’articolo in questione, con tanto di foto (molto elegante e rispettosa, stiamo parlando […]

19 Mag

Fashion outsider

Alan Crocetti: eleganza androgina

alancrocetti1

“Le cose che possiedi alla fine ti possiedono.” (cit.Fight Club) Per la rubrica fashion Outsider, ci troviamo anche oggi alla ricerca di collezioni sorprendenti, nuove, particolari ed è per questo che abbiamo deciso di parlare di uomini vanitosi e dei loro gioielli, non siate banali o maliziosi già vedo il sorriso sotto i vostri baffi… […]

19 Mag

Movie, she wrote

The Boy: tanti motivi per non vederlo

maxresdefault

Per la regia di William Brent Bell (che non ha mai particolarmente brillato) e la sceneggiatura dell’esordiente Stacey Menear, The Boy non si distingue certo per l’originalità, anche solo a vedere il trailer: siamo ormai assuefatti da bambole inquietanti, bambini allarmanti e case stregate, ma spesso un film può essere bello anche se non parte […]

15 Mag

Yes, please; No, thanks!

Met Gala 2016: yes and no

iden_is_lezajlott_a_met_gala__nezd_meg_a_legjobb_ruhakat_1

Yes, please! Questa NON vuole essere una lista dei meglio o peggio vestiti al Met Gala di quest’anno (infatti non è nemmeno una lista!). Ho piuttosto voluto prendere in esempio due celebrities: due diverse personalità, due diverse artiste e, confrontandone gli outfit, sono giunto ad una conclusione. O meglio, ho avuto la conferma di qualcosa […]