29 Mar

Fashion outsider

Nicola Brognano: inusuale armonia

Cattura

Le feste sono appena passate, relax, abbuffate e grandi dormite… ritornare a lavoro è davvero un trauma! Quindi apriamo la settimana con leggerezza e seguiamo il “mood freak”, peschiamo dal guardaroba, del nostro compagno, capi classici e d’altri tempi (come i pijama stampati e le vestaglie) e li accostiamo a capi iper femminili, mixando volumi e tessuti, proprio come fa il designer Nicola Brognano, nelle sue collezioni: ci ispiriamo al suo stile, così giovane e italiano. Lui, non ancora trentenne, calabrese di nascita e milanese di adozione, è sempre alla continua ricerca di un equilibrio creativo.

3

Forme, romanticismo e sportività in contrasto e sinergia, elementi leggeri, volants in sbieco, frange, plissé, crêpe, grosgrain e colore in un insieme di idee e composizioni, che diventano abiti bellissimi, pur rispecchiando forme completamente opposte. Inusuale armonia: i capi sportivi diventano iper femminili e quelli romantici diventano eccentrici e pieni di vivacità; gradazioni chiare e toni pastello si confrontano con tinte forti, rosso, viola, verde e stampe floreali, sofisticato ritorno agli anni ’70 e una visione ispirata alla fotografia degli anni ’90.

1

Si percepisce l’influenza dei suoi studi, all’istituto Maragoni e del suo lavoro per la Maison Giambattista Valli e per Dolce & Gabbana Alta Moda, anche nella tecniche di realizzazione. Il tocco di una perversa leggiadria non sfugge, c’è tanta poesia, colorata e senza tempo. Eccellente è l’utilizzo delle stampe, per uno stile “ballerina moderna” irruente e sicura di sé, che rivela dolcezza, fragilità e carattere.

2