24 Apr

LayOut

Milano è Fuori

copertina

Si è appena concluso a Milano il Salone del Mobile 2015, prova generale di afflusso di visitatori in una città che si prepara (cantieri permettendo) ad inaugurare una Esposizione Universale sulla quale ancora un gruppo ben nutrito di italiani nutre dei rilevanti dubbi.

Milano - Porta Genova - Ponte di Ferro
Milano – Porta Genova – Ponte di Ferro

Ma torniamo al Salone, un luogo per dare una occhiata alle nuove tendenze in fatto di design e ammirare le creazioni dei grandi nomi del settore che fanno a gara a chi la inventa più strana.

Dal divano alla cucina passando per poltrone, sedie, tavoli per finire al mondo dell’illuminazione, i design di grido non hanno badato a spese in fatto di innovazione nella concezione degli arredi e nei materiali. Interessante lo spazio dedicato alle nuove promesse under 35 che, unite dal filo conduttore dell’Expo (quindi il cibo e il pianeta), hanno presentato la loro idea di futuro utilizzando materiali sostenibili.

Una novità sono sono i mobili che si comprano e si montano a casa. Sì, lo so, mi direte che Ikea ci ha già pensato secoli fa, ma da oggi potremo acquistare i componenti d’arredo di grandi firme del design e montarli comodamente a casa nostra, imprecando contro il manuale di istruzioni come faremmo con quello dell’Ikea, ma con una piccola differenza di investimento monetario. Il design fai da te.

Meccano Home Furniture
Meccano Home Furniture

La vera innovazione che è stata presentata al Salone del Mobile riguarda invece mobili che si montano da soli. Ideato da alcuni giovani archietti milanesi in collaborazione con il Self-Assembly Lab, questo tavolino è il futuro dell’arredamento nonchè la soluzione a tutti i traslochi: grazie ad una membrana che permette di ammorbidire i materiali solidi, potremmo comodamente impilare i nostri mobili come fossero tanti fogli di carta e, senza sforzo, cambiare casa.

http://www.wired.it/lifestyle/design/2015/04/14/woodskin/
http://www.wired.it/lifestyle/design/2015/04/14/woodskin/

Quest’anno è stato anche l’anno della light furniture: minimal, sospesi, rococò, lampade per sognare, giochi di luce per rendere la propria casa accogliente, romantica o alla moda in un solo click (quello dell’interruttore).

Milano - MOOI Space - Raimond Tensgrity Floor Lamp -
Milano – MOOI Space – Raimond Tensgrity Floor Lamp –

In parallelo con il Salone che ha occupato gli spazi della Fiera, per le strade, le piazze e i locali della città della Madonnina si è svolto il Fuorisalone, evento mondano che unisce l’arte del design all’arte della movida milanese. Un crogiolo di incontri, concerti, apericena,brunch e altri eventi “glamour” che hanno animato la città nei giorni della manifestazione, un mondo nel quale i componenti d’arredo si intrecciano con l’arte di narrare, di esagerare e di apparire.

D’altronde visitare il Salone del Mobile e partecipare ad una serata del Fuorisalone è una esperienza che va fatta almeno una volta nella vita, nonostante tutto.

The pen is on the cable - Anonimo - Milano Fuori salone
The pen is on the cablle – Anonimo – Milano Fuorisalone