15 Gen

Il pranzo di Meri

Tacos y Margarita

meri-ant

Le vacanze di Natale sono passate e noi, quasi, non ci confondiamo più a scrivere 2015 al posto di 2014 nei documenti ufficiali. Ovviamente con l’arrivo del nuovo anno, e soprattutto dopo lunghi periodi di vacanza, siamo sempre pieni di buoni propositi: non so se questo sia dovuto all’overdose di cibo e ozio oppure al fatto che l’eccesso di riposo ci abbia talmente rinvigorito da voler ricominciare nel migliore dei modi.

Anche io sono caduta in questa trappola e, puntuale come un orologio svizzero, il 5 Gennaio mi sono messa a dieta: regime da 1200kcal al giorno, password di MyFitnessPal reimpostata per l’ennesima volta e, addirittura, scheda training fatta in palestra seppure il RID continui a bussare inesorabilmente in banca già dal lontano 2014.

 

Ma, per ogni dieta e regola che si rispetti, arriva sempre il giorno in cui bisogna assolutamente fare uno strappo e, per questo, in ogni calendario va inserito il cosiddetto “giorno libero”, quello in cui poter mangiare ciò che si vuole.
Senza esagerare. Ovviamente. Ma oggi possiamo omettere questo piccolo particolare e far finta di dimenticare. Anche perché dopo 6 giorni passati tra riso, verdure e pesce al vapore, mancano proprio gli zuccheri ad aiutare la memoria.

Il suggerimento per il nostro pranzo arriva dal Messico: parliamo di tacos e margaritas! Perché messicano? Perché è colorato, divertente e soprattutto piccante… e a me piace picanto! E poi, in inverno, pensare al mare, al caldo e al sud fa sempre un gran bene. Ne ho preparati di diversi tipi ma, secondo me, l’insieme perfetto è composto da tortilla integrale, pollo, peperoni grigliati, salsa guacamole e salsa rossa piccante. Un’esplosione di gusti e sapori che potrete spegnere con un buon margarita ghiacciato.
Le dosi per questa ricetta le trovate qui di seguito:
x 5 persone
Tortillas
– 200gr di farina integrale
– 200gr di farina bianca
– 5 cucchiai olio EVO
– 5 cucchiai latte
– 200ml di acqua
– 5 gr di sale
Amalgamate il tutto, riempite meno della metà il mestolo e fate cuocere in una padella antiaderente, cinque minuti per parte.
Pollo
300 gr di petto di pollo da far marinare per almeno 4 ore in olio, vino bianco, succo e scorza di limone, paprika dolce, aglio, prezzemolo, sale e pepe qb. Una volta marinato buttatelo in padella e cuocetelo finché il profumo di carne alla griglia non pervade tutta la casa. Ricordatevi di cuocere bene il pollo e controllate che non sia ancora rosa a cottura ultimata.
Peperoni grigliati
Prendete due peperoni, uno rosso e uno giallo, lasciateli 30 minuti sulla griglia e girateli fino a che tutta la pelle non si sia bruciacchiata. Dopodiché avvolgeteli nella carta assorbente e inserite il tutto nei sacchetti per il congelatore. Dopo venti minuti privateli di pelle e semi e tagliateli a listarelle. Condite con menta, origano, succo di limone, olio e sale. Mi raccomando non mangiateli prima di aver finito gli altri ingredienti.

meri-1

Salsa Guacamole
1 avocado maturo (di solito li trovate acerbi al supermercato e non morbidi al tatto): il mio consiglio è quello di farli maturare a casa, tenendoli fuori dal frigorifero per qualche giorno. Lo so, è una noia, ma volete mettere la soddisfazione quando gusterete la vostra salsa? Aggiungete scorza e succo di un lime, un pomodoro tagliato a cubetti, 1 cipolla, 1 spicchio d’aglio, sale, pepe e un peperoncino piccante.
Tagliate finemente l’avocado fino a che non diventi una poltiglia e poi man mano aggiungete tutti gli altri ingredienti. Ovviamente se la preparate prima e la lasciate riposare tutti gli aromi si amalgameranno meglio tra di loro e vi offriranno un miglior risultato. Ma siete liberi di mangiarla quando vi pare
Salsa Rossa di Meri
Questa è la mia ricetta segreta della salsa rossa, e la svelerò solo per i lettori di The Dressupper.
Innanzitutto dovete prendere del cibo cinese take away e farvi dare della salsa piccante. A questa aggiungerete 2 pomodori tagliati finemente, 2 scalogni, paprika piccante, olio e sale. Ovviamente se non mangiate cinese, non avrete l’ingrediente segreto, che potrete comunque farvi da soli tagliando finemente dei peperoncini piccantissimi, a cui aggiungere dell’olio e che farete riposare per almeno un paio di giorni.
Una volta preparati tutti gli ingredienti, metteteli direttamente sulla tavola, così ognuno si preparerà il proprio taco.
Ultimo preziosissimo consiglio, assaggiate sempre. Ramsay e Cracco ne hanno fatto una scuola di vita e, ormai, in televisione non si sente altro. Ma vi assicuro che non c’è niente di meglio del vostro palato per capire se manca il sale oppure se dovete allungare il tempo di cottura.
Come centrotavola ovviamente non farei mancare una brocca di margarita.
Frullate insieme abbondante ghiaccio, ½ parte di tequila, ¼ di triple sec e ¼ di succo di lime. Nella brocca aggiungete delle fettine di lime e altro ghiaccio. Ripassate il bordo dei bicchieri con il lime e cospargetelo di sale ed il gioco è fatto.
Preparate questo piatto per voi, per la vostra metà, per la vostra famiglia, qualunque essa sia.
Mangerete bene, gusterete il vostro drink e vi sentirete subito meglio.
Ed è questo quello che conta.

 

meri2