14 Mar

Il pranzo di Meri

A pranzo con…Anna Tatangelo

http://guidecucina.pianetadonna.it/come-preparare-in-casa-il-latte-di-riso-177676.html?steps=0

Ogni tanto mi capita di immaginare qualche intervista in cui mi chiedono: “Quale personaggio famoso inviteresti per un Pranzo di Meri?”. In questo periodo devo dire che mi sono interessata moltissimo alla vita di Anna Tatangelo e quindi inviterei lei. Un personaggio per cui non ho mai nutrito grande simpatia ma che ha destato la mia attenzione durante l’ultima edizione di Sanremo. Eliminata immeritatamente dai primi 16, si è poi ritrovata la domenica seguente a parlare all’Arena di Giletti mentre i cosiddetti critici sprecavano aggettivi più sulla sua bellezza che sulla sua bravura. Pensate voi a partecipare ad una competizione in cui si canta e ricevere complimenti perché si è belli. Io mi offenderei. Ma Anna incassa e sorride. Non è più la ragazza di “Quando la persona è niente, l’offesa è zero”. A dir la verità si è sempre comportata da signora. Durante un’intervista dalla Bignardi ha dovuto sopportare costanti critiche sul trucco troppo forte e sopracciglia troppo sottili. E dire che per svecchiarsi un po’ si era pure presentata con jeans, maglietta e gilet. Ma non è facile accontentare tutti. Basti pensare che lei è stata giudice di XFactor a 23 anni. Roba da record. Potrebbe farsene vanto da qui all’eternità ma invece si mostra per quella che è, la nostra ragazza di periferia. Tacciata di essere troppo rigida, autoritaria e addirittura “precisina”. Ma come darle torto? L’unica volta che si è lasciata andare è stata massacrata per aver detto un dolcissimo “ti amo” in eurovisione. Lei che ha portato anche testi importanti sul palco dell’Ariston non è mai stata presa sul serio. Perché fino a quando porti “Doppiamente Fragili” OK, ma “Il mio amico”, no Anna, non è roba per te, lascia stare. Eppure a suo modo ha sempre cercato di allontanarsi dallo stereotipo della canzone melodica italiana. I suoi dischi hanno influenze hip hop e RnB. I suoi video prendono ispirazione da artiste del calibro di Kylie Minogue e Beyoncé Knowles. Voglio dire, Anna Tatangelo è l’unica vera cantante pop italiana. Basti pensare che grazie alla sua hit “Occhio per Occhio”, lo spot Coconuda è diventato stracult e l’odierna Magre’ altro non sembra che una copia venuta male. Vorrei invitarla a pranzo per parlare di tutto questo e vederla per un attimo rilassata mentre mangia il mio sartù rivisitato e creato apposta per lei.

Ingredienti per me e Anna.

120gr di riso venere

200gr di gamberoni

100gr di asparagi e 100gr di zucchine

1 cipolla rossa di tropea

125 gr di mozzarella di bufala

50gr di feta

1 lime, paprika dolce e pepe nero.

Mettete a bollire il riso venere per 20 minuti. Sulla stessa pentola potete cuocere a vapore gli asparagi, le zucchine e la cipolla rossa. Passati i venti minuti mettete assieme il riso cotto con le verdure tagliate finemente e cotte al vapore. Aggiungete i gamberi crudi, che avrete precedentemente pulito ed eviscerato, la scorza del lime, il pepe, la paprika dolce, la mozzarella e la feta. Amalgamate bene e ponete il tutto in un contenitore da forno, mettete in forno a 200° per 20 minuti.

Servite il sartù accompagnato da un bel bicchiere di Fiano d’Avellino ghiacciato.

http://www.sologossip.com/2015/02/17/anna-tatangelo-vincitrice-di-sanremo-in-fatto-di-look/
http://www.sologossip.com/2015/02/17/anna-tatangelo-vincitrice-di-sanremo-in-fatto-di-look/